CALENDARIO

Seleziona l’Icona
VISUALIZZA CALENDARIO COMPLETO

GAETANO DONIZETTI, L’ELISIR D’AMORE



Venezia: Teatro La Fenice

Direttori: Riccardo Frizza/ Sesto Quatrini

Regia: Bepi Morassi

Scene e Costumi: Gianmaurizio Fercioni

Light Designer: Vilmo Furian

durata complessiva: 2h35'
Atto 1: 1h10'
intervallo: 0h25'
Atto 2: 1h0'

Date e orari

Giorno

Data

Ora

Descrizione

Vendita

ven

20/04/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

sab

28/04/2018

15:30

fuori abbonamento

Acquista online

dom

06/05/2018

15:30

fuori abbonamento

Acquista online

sab

12/05/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

ven

18/05/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

mer

23/05/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

ven

25/05/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

dom

27/05/2018

15:30

fuori abbonamento

Acquista online

mar

29/05/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

gio

31/05/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

dom

03/06/2018

15:30

fuori abbonamento

Acquista online

mar

05/06/2018

19:00

fuori abbonamento

Acquista online

cast

Adina Irina Dubrovskaya
Dulcamara Carlo Lepore
Belcore | Marco Filippo Romano
Nemorino | Leonardo Cortellazzi

Direttori
Riccardo Frizza (20,28/4 - 6,12,18/5 - 5/6)
Sesto Quatrini (23,25,27,29,31/5 - 3/6)
 
Regia | Bepi Morassi
Scene e Costumi | Gianmaurizio Fercioni
Light designer | Vilmo Furian

Orchestra e Coro del Teatro La Fenice
maestro del Coro | Claudio Marino Moretti

allestimento Fondazione Teatro La Fenice

con sopratitoli in italiano e in inglese








L’Elisir d’amore è un melodramma giocoso in due atti di Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani. La storia ruota attorno alle vicende dell’umile contadino Nemorino, innamorato di Adina ed incapace di dichiararsi. L’equilibrio viene bruscamente interrotto con l’arrivo di Dulcamara (il ciarlatano di Donizetti), che - fingendosi un dottore - vende a Nemorino un fantomatico elisir d’amore... L’opera andò in scena per la prima volta il 12 maggio del 1832 a Milano, presso il Teatro della Cannobiana. Felice Romani aveva tratto ispirazione per suo il libretto da un testo scritto l’anno prima da Eugène Scribe per il compositore Daniel Auber, Le Philtre (Il filtro). Il cast della prima messa in scena era così composto: Sabina Heinefetter (nel ruolo di Adina), Giuseppe Frezzolini (Dulcamara), Henry Bernard Debadie (Belcore), Giovan Battista Genero (Nemorino) e Marietta Sacchi (Giannetta) diretti da Alessandro Rolla.