CALENDARIO

Seleziona l’Icona
VISUALIZZA CALENDARIO COMPLETO

PARSONS DANCE, DANCE COMPANY



Venezia: Teatro Malibran

Coreografia : David Parson

Light Designer: Howell Bimkley

Costumi: David Parson/Judy Wirkula/Naomi Luppescu/Mia McSwain

Visual art: Rita Blitt

Date e orari

Giorno

Data

Ora

Descrizione

Vendita

gio

16/03/2017

19:00

Fuori abbonamento

Acquista online

ven

17/03/2017

19:00

Fuori abbonamento

Acquista online

sab

18/03/2017

17:00

Fuori abbonamento

Acquista online



FINDING CENTER
(European Premiere) 2015
Coreografie David Parsons
Visual art Rita Blitt
Disegno Luci Howell Binkley
Musiche Thomas Newman (tratte da American Beauty Motion Picture Soundtrack)
Costumi Naomi Luppescu
nuova creazione (European Premiere)

UNION (1993)
Coreografie David Parsons
Disegno Luci Howell Binkley
Musiche John Corigliano
Costumi Donna Karan

HAND DANCE 2003
Coreografie David Parsons
Disegno Luci Howell Binkley
Musica originale di Kenji Bunch
Costumi David Parsons
 
THE ENVELOPE 1986
Coreografie David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musica Gioachino Rossini
Costumi Judy Wirkula

UNESPECTED TOGETHER (2017)
Coreografie Ephrat Asherie e David Parsons
Disegno luci Christopher Chambers
Musica originale Marty Beller
nuova creazione (European Premiere)
 
CAUGHT 1982
Coreografie David Parsons
Lighting Concept David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musiche Robert Fripp Let The Power Fall
Costumi Judy Wirkula

IN THE END 2005
Coreografie David Parsons
Disegno luci Howell Binkley
Musiche Dave Matthews Band
Costumi Mia McSwain

Atletica, acrobatica, poetica: questa la danza della Parsons Dance, fondata nel 1985 a New York dal coreografo David Parsons insieme al light designer Howell Binkley. Dopo più di trent’anni di attività la compagnia vanta ormai un seguito che oltrepassa i confini statunitensi, divenendo uno dei gruppi più apprezzati anche nel Vecchio Continente. Formazione leader della danza contemporanea e postmoderna, grazie a creazioni che coniugano l’espressività del corpo a elementi narrativi e a spunti drammaturgici, riesce, attraverso una personale grammatica del gesto, a risultare immediatamente comunicativa emozionando ogni tipo di pubblico